Equestrian Mental Coaching

previous arrow
next arrow
Shadow
Slider

Il corso è composto da 4 appuntamenti, per un totale di 11 giornate.

I primi due appuntamenti riguardano il Practitioner in Programmazione Neuro Linguistica. La Programmazione Neuro Linguistica, è la scienza che studia la comunicazione umana, grazie alla quale è possibile individuare e rimuovere blocchi e limitazioni che non permettono agli individui di esprimere il proprio massimo potenziale, raggiungere i propri obiettivi e prendere decisioni.

Docente: Stefano Santori, Licensed Trainer PNL dal 1994 (certificato da Richard Bandler) e consulente/formatore di grandi società sportive e del mondo Business, tra cui: TIM, Ferrari, Poste Italiane, FIAT, Maserati, MPS, Widiba, BAT, Il Messaggero, Banca Mediolanum, Schindler, Enel, RDS, (…).

Durata: 7 giornate divise in 4 e 3
1° Data 11/14 Ottobre
2°Data 16/18 Novembre

Programma Corso:

  • Cos’è la PNL
  • Cos’è la comunicazione
  • I meccanismi e i presupposti della comunicazione
  • I 3 livelli della comunicazione (verbale, paraverbale, non verbale)
  • Gli studi sui neuroni a specchio
  • I sistemi rappresentazionali (Visivo, Uditivo, Cenestesico)
  • I segnali non verbali (linguaggio del corpo e del volto)
  • Ricalco verbale (formale e sostanziale) e il mirroring
  • Dal ricalco alla guida
  • La metacomunicazione
  • Struttura superficiale e struttura profonda
  • Le super domande
  • Generalizzazioni, cancellazioni e distorsioni
  • Valori e credenze
  • Strumenti per estrarre valori e credenze ed individuare generalizzazioni, cancellazioni e distorsioni.

Oltre al diploma di partecipazione al corso, coloro che lo desiderassero, potranno sostenere l’esame scritto per ottenere la certificazione Americana della scuola ufficiale di PNL di Richard Bandler.


Il terzo appuntamento riguarderà lo Sport Coaching. Grazie a questo metodo, è possibile insegnare all’atleta a dominare le proprie emozioni e a sentirsi vincente. Si tratta di un passaggio fondamentale della sua crescita che gli consentirà di concentrarsi e avere autocontrollo, così da essere sempre motivato e tenere duro anche quando le situazioni sono difficili e frustranti.

Il Mental Coach agisce come facilitatore di consapevolezza, responsabilità e fiducia e aiuta un atleta ad individuare convinzioni, emozioni e pensieri che influenzano la sua capacità di agire e di gestire sia l’allenamento sia la fase agonistica con lucidità e prontezza. L’attenzione è sempre focalizzata su situazioni sportive e su fatti reali, vissuti in allenamento o in gara, il che assicura pieno coinvolgimento emotivo e facilita l’apprendimento.

Docente: Massimo Binelli, Mental Coach di atleti olimpici, autore del best seller “Atleta Vincente”, Ex Atleta della Nazionale Italiana di pesistica, attualmente in piena attività agonistica nell’atletica leggera con all’attivo risultati a livello internazionale.

Durata: 2 giornate
Data: 15 e 16 Dicembre

Programma corso:

  • L’identità del mental coach
  • I ferri del mestiere del mental coach
  • Come progettare un percorso di coaching
  • Dialogo interno e pensiero positivo
  • La visualizzazione
  • Consapevolezza, attenzione e concentrazione
  • La potenza delle abitudini
  • Autostima e fiducia
  • Ancoraggi
  • La bolla d’energia
  • Controllare la tensione e la paura
  • Come affrontare la sconfitta e il fallimento
  • La formula del miglioramento

Nel quarto e ultimo appuntamento, i partecipanti, avendo appreso gli strumenti della Programmazione Neuro Linguistica e le competenze dello Sport Coaching, potranno entrare nello specifico del metodo Equestrian Metal Coaching.

L’equitazione è uno sport unico, per la sua bellezza e per le emozioni che riesce a trasmettere, ma è unico anche per le sue caratteristiche, ad esempio: si pratica in cooperazione con un animale, uomini e donne competono nelle stesse categorie, cavalieri e amazzoni competono tra loro montando cavalli di qualità e caratteristiche estremamente differenti, cavalieri di età ed esperienza completamente diverse competono nella stessa categoria, è uno sport estremo anche se non dichiarato ufficialmente, si pratica prevalentemente all’aria aperta con qualsiasi condizione metereologica, è uno dei pochissimi sport dove un singolo errore pregiudica tutta la gara.

Questo fa dell’equitazione uno degli sport più difficili da gestire mentalmente. Grazie al metodo Equestrian è possibile gestire e risolvere in maniera efficace e veloce, la maggior parte delle problematiche di cavalieri e amazzoni. Durante le due giornate, tutti gli aspiranti Equestrian Mental Coach, impareranno e sperimenteranno sul campo tutte le tecniche di questo metodo.

Docente: Giuliano de Crescenzo, Equestrian Mental Coach, Tecnico e Cavaliere 2°grado di Salto Ostacoli.

Durata: 2 giorni
Data: 2 e 3 Febbraio 2019

Programma corso:

  • La relazione con i cavalli che monti
  • Le 4 categorie di cavalieri
  • Gestione dell’ansia
  • Gestione dell’errore sul primo e sull’ultimo salto
  • Comprensione e gestione della paura di un tipo di salto in particolare o di una categoria specifica. (anche dressage e completo)
  • Gestione della paura del giudizio
  • Definizione dei propri punti deboli e di forza
  • Definizione dei propri reali obbiettivi
  • Paura di vincere e di perdere
  • Gestione di una gara importante
  • Gestione della paura di farsi male
  • Il qui e ora
  • Visualizzazione
  • Respirazione
  • Pensiero positivo
  • Dialogo interno
  • La bolla equestre
  • L’autostima
  • Il circolo virtuoso e il circolo vizioso
  • Gestione di una gara andata male
  • Gestione di una gara andata bene

Ulteriori argomenti utili per gli istruttori:

  • Comunicazione assertiva (come non rischiare di essere frainteso da allievi e genitori ed essere più efficaci nel trasferire la propria idea e raggiungere obbiettivi)
  • Capire le esigenze dell’allievo (portarli verso il successo, abbandonare i vecchi sistemi che hanno generato solo frustrazione e la perdita di allievi. Fidelizzare l’allievo attraverso la sua realizzazione)
  • Essere leader (essere la persona di cui tutti si fidano, che vogliono imitare e seguire senza diventare l’animatore del villaggio e conservare la propria autorevolezza)
  • Creare la propria reputazione (Le scelte e le strategie che determinano la propria affidabilità nell’ambiente equestre)
  • Gestione della vita professionale (le scelte che determinano la propria collocazione sul mercato)
  • Gestione della vita privata (non cadere nella monotonia e nell’ossessione professionale rischiando di rovinare i rapporti personali e familiari)
  • Gestione dei rapporti con i genitori (imparare a vedere i genitori come una risorsa e coinvolgerli in una fruttuosa collaborazione)
  • Vivere serenamente l’ambiente equestre e il rapporto con i colleghi
  • La coerenza (predicare bene e razzolare bene)
  • La paura di perdere allievi
  • La paura di non essere all’altezza

 

Costo corso: 2.200 €
Pagando entro il 30 Settembre: 1.900 €
Per gruppi di almeno 5 persone: 10% di sconto sul totale